Come creare un team vincente

Ti sei mai domandato come formare un buon team? La squadra è uno degli elementi decisivi per rafforzare e rendere solida la tua attività, e rispetto alla molteplicità delle persone che ti troverai a valutare, dovrai essere in grado di capire quale sarà la formula giusta per rendere funzionale e vincente il tuo team.

I tre punti cardine di una squadra

Partiamo da tre concetti teorici. Si tratta di senso di responsabilità, impegno e valorizzazione. Sono questi gli assi portanti intorno ai quali dovrai lavorare per formare una squadra ottimale. Se vorrai essere un buon team leader, sarà tuo compito creare il clima adatto affinché, all’interno della squadra, si sviluppino questi tre rami di un solo albero. Sarai tu a dover costruire un percorso che sappia insieme ispirare chi ti sta a fianco e rintracciare il talento specifico di ciascuno.  Non dimenticare mai, infatti, che la crescita di ogni singolo componente del tuo team corrisponde alla crescita della tua stessa squadra: gli obiettivi dovranno essere resi comuni e attentamente pianificati in una strategia da discutere e definire con il tuo gruppo di lavoro. Non sarà un compito semplice né immediato: dovrai entrare in sinergia con la squadra e costruire con ogni componente un rapporto diretto sfruttando di volta in volta gli strumenti più adatti. Da parte tua dovrà arrivare a ogni collaboratore un invito costante alla competenza, al lavoro in autonomia, alla sicurezza e la spinta a risolvere i problemi.

Ruoli e caratteristiche in un team

Sono tante le personalità che potrai ritrovare nella tua squadra di lavoro. Vediamone insieme qualcuna per chiarire di che tipologie umane si tratta. Ci sarà il profilo pratico e operativo, una persona che segue una disciplina ed è affidabile, prudente ed efficiente, con la tendenza a tradurre le idee in atti pratici. Più attento alla valutazione di ogni singolo aspetto sarà invece lo stratega, personalità strategica, appunto, perspicace.  Accanto a lui potresti trovare chi ha passione per le sfide, ed è determinato e coraggioso, il profilo giusto per rendere dinamica la squadra e portarla oltre gli ostacoli, motivandola. Chi guarda invece fuori, ai contatti e alle opportunità di crescita e sviluppo è il commerciale, personalità espansiva e comunicativa. Il creativo sarà colui che, senza essere ortodosso, riuscirà a risolvere problemi anche complessi, mentre il revisore avrà il compito di convogliare la sua meticolosità nella ricerca degli errori e nella loro correzione. Serviranno, probabilmente, anche una personalità diplomatica, disposta ad ascoltare e placare le tensioni, e una specialistica, capace di lavorare in autonomia e che fornisce conoscenze puntuali. Il team leader sarà colui che, con sicurezza e capacità di delegare, promuoverà il processo, mentre il poliedrico avrà dalla sua più caratteristiche e non sarà incasellabile in una gerarchia chiara.

Tanti ruoli, tante teste

Non spaventarti: non è detto che nella tua squadra debbano essere presenti tutte queste personalità. È anzi probabile che siano in parecchi ad avere, insieme, diverse di queste caratteristiche, sommate tanto da farti aver bisogno, alla fine, anche di sole tre persone. Il team perfetto e vincente potrà avere, nella media, 5 componenti, ciascuno in grado di portare linfa con le proprie competenze, ciascuno in grado di risolvere problemi. Questa formulazione permetterà di avere una squadra equilibrata e di evitare così l’insorgere di discussioni e prevaricazioni. Non sarà facile ottenere un team perfetto: il lavoro è certamente lungo e complesso, richiede dedizione e molta cura nella selezione dei collaboratori, qualità che vanno affiancate alla flessibilità. Nessuna squadra si costruisce infatti a tavolino, e il team vincente risulterà tale solo se conosciuto davvero, testato e frutto di grande impegno.