Autostima: come migliorarla con 12 esercizi

L’Autostima non è un blocco d’acciaio indeformabile, ma piuttosto è creta quindi la si può lavorare, trasformare, plasmare.

migliorare autostima

L’AUTOSTIMA SI PUÒ COSTRUIRE

Mi è capitato di vedere, navigando su internet, titoli del tipo “migliora la tua autostima in 15 minuti”, mi viene da sorridere da un lato e dall’altro mi fa rabbia pensare che ci sia qualcuno che propone false soluzioni, completamente inutili. L’autostima è qualcosa che quando manca può rendere complicato il nostro percorso quotidiano sia nella vita che nel lavoro. Ma per fortuna l’Autostima non è un blocco d’acciaio indeformabile, ma piuttosto è creta quindi la si può lavorare, trasformare, plasmare. È un processo che va seguito e se risulta difficile ci si può rivolgere a un Coach che aiuta a trovare le strade giuste per noi. Naturalmente avere Autostima non risolve tutti i problemi ma ha il pregio di spingerti a provare cose nuove, a risollevarsi quando si cade, a renderti propenso al successo.

Adesso ti propongo 12 esercizi che possono aiutarti a risollevare la tua Autostima. Impegnati tutti i giorni con costanza e applicazione, alla fine otterrai i risultati. Se vuoi sappi che sono a tua disposizione per aiutarti in questo processo, posso essere il Coach che ti accompagna in questo percorso di crescita.

Buon lavoro.

1. Fai una lista delle tue qualità

Non cominciare col dire che non ne hai siediti chiudi gli occhi e pensa a:

  • Cosa ti piace di te stesso;
  • Quali sono le tue caratteristiche positive;
  • A cosa apprezzano gli altri di te.

2. Nella mia vita ho vissuto alti e bassi ma ciò che ho fatto è tenere in un cassetto prezioso tutti i successi e quando sono in crisi apro quel cassetto e ritrovo la forza per risolvere i problemi. 

Prendi un foglio e scrivi i successi che hai ottenuto negli ultimi 10 anni, non è necessario elencare solo le grandi imprese; anche aver rispettato i tempi di consegna, aver conseguito un diploma, essere stato vicino ai tuoi figli durante un loro evento importante.

Vedrai che questo ti aiuterà a capire che puoi affrontare e superare le sfide che in questo momento ti sembrano titaniche. 

A me capita di pensare a Ercole che con le sue dodici fatiche è stato l’unico mortale a trasformarsi in dio. 

3. Poniti piccoli obiettivi, Il successo va costruito passo passo, obiettivo dopo obiettivo.

L’obiettivo è il Mattone del tuo edificio che, uno sull’altro, ti porterà a realizzare il progetto. Ma, a differenza dei mattoni del tuo edificio, che sono tutti uguali, qui è più logico parlare di tessere di un puzzle, ognuna è diversa ma si incastra perfettamente con le altre per creare l’immagine finale. Ogni obiettivo va studiato, pianificato nei minimi dettagli. E, prima di tutto, identificato per poter essere un pezzo di un disegno più grande.

Quindi hai un obiettivo, lo studi sotto ogni angolazione e ti impegni per realizzarlo. 

Ottimo!

Ma quando avvicini la tessera al puzzle ti accorgi che non è lì che devi inserirla. Nessun problema, capita!

Importante è che questo non pregiudichi il risultato finale facendoti credere di avere sbagliato tutto. Non devi perdere la motivazione. Riguarda il tutto da un altro punto di vista, forse hai dimenticato qualche passaggio importante.

Vedrai che la tessera alla fine andrà al suo posto.

4. Cerca di concentrarti sulle soluzioni, non ingrandire i problemi, e quando ti sembra di non avere i mezzi per risolvere la questione fai ricerche su Internet, studia, approfondisci l’argomento che stai trattando, frequenta un corso e gli eventi del settore.

Insomma invece di gonfiare il palloncino dei problemi autocommiserandoti fai in modo di sgonfiarlo concentrandoti sulle soluzioni, e se non dovessi averle al momento, usa la tecnologia (internet) in modo sano e proficuo, ricerca, studia, frequenta un corso o eventi di settore,  una biblioteca. 

5. Un vecchio proverbio recita: “Chi ha tempo non aspetti tempo, perché verrà il tempo che non avrà più tempo!”

Cosa vuol dire? Vuol dire che è inutile posticipare, procrastinare l’affrontare una situazione che magari ti mette a disagio perché il problema starà sempre lì col pericolo che diventi ancora più grande e poi non ci sia davvero più niente da fare. Agisci!

6. Ogni sera prima di andare a dormire scrivi 3 situazioni della giornata di cui sei fiero e che hai portato a termine. Come ho già detto valgono anche piccoli successi.

7. Ogni sera prima di andare a dormire fai la checklist delle tre azioni che devi portare a termine il giorno dopo. Pensaci senza angoscia ma con l’idea che le centrerai tutti e tre.

8. Mantieni le promesse.

Farlo ci fa sentire migliori sia nei nostri confronti che in quelli degli altri. Capiamo di poter portare a termine un impegno preso.

9. Aiuta qualcuno a risolvere un problema, ti farà stare bene e sentire utile, importante.

10. Frequenta che si rivolgano al mondo con un atteggiamento positivo, che siano grate della vita e che ne apprezzino il suo significato più ampio.

Chi si sente perseguitato da tutti e dal destino non fa che peggiorare il suo umore e quello delle persone che gli stanno intorno. La vita non è facile ma, nella stragrande maggioranza dei casi, vale davvero la pena di essere vissuta perché è un’esperienza unica e irripetibile. E vale la pena di lasciare al mondo il proprio disegno.

11. Utilizza la visualizzazione creativa, forma cioè un’immagine mentale. 

Crea un’immagine, arricchiscila di dettagli aggiungendo sempre un dettagli fino ad avere una visione il più completa dell’obiettivo che vuoi raggiungere. Vediti all’interno di questa situazione e immagina di essere rilassato, attivo, vincente. Attento non voglio banalizzare questo processo creativo, anche in questo caso ci vuole allenamento e studio oppure, se sei particolarmente fortunato è una qualità che ti ritroverai innata. Beato te!

12. Studia, studia, studia!

Solo se sarai tu a voler accrescere la tua cultura riuscirai a raggiungere i tuoi obiettivi. Per quanto riguarda l’Autostima leggi almeno tre libri sull’argomento per conoscere meglio le soluzioni o rivolgiti a un Coach.

Riuscirai a risolvere i problemi o attonere risultati, lo ripeto, solo se dentro di te brucia la fiamma della curiosità e della crescita culturale (intendo per cultura, a parte quella generale, tutti gli elementi che fanno parte della tua professione. Più cose sai più soluzioni ti verranno in mente)

C’è una poesia che, secondo me, rappresenta bene il concetto che ho espresso sopra ed “INVICTUS” scritta dal poeta inglese William Ernest Henley nel 1875 e che ha supportato Mandela negli anni della sua prigionia.

Io ti citerò solo l’ultima strofa:

Non importa quanto sia stretta la porta,

Quanto impietosa la vita,

Io sono il padrone del mio destino:

Io sono il capitano della mia anima.

Luciano Di Pasquale

Luciano Di Pasquale

Aiuto artigiani, commercianti, imprenditori e neolaureati a rilanciare il loro business o crearne uno partendo da zero. Ti serve aiuto?

CONSULENZA GRATUITA

Su di me

Piacere di conoscerti, sono un Business Coach, Imprenditore e Autore del best seller “Cambio Vita con il Coaching”. La Comunicazione, il Marketing e il Coaching mi hanno permesso di ideare, sperimentare e creare soluzioni, tecniche e strategie per rilanciare il tuo business o crearne uno partendo da zero.

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp

Articoli recenti